Sesta edizione Sensuability & Comics – Il concorso che abbattere i pregiudizi su disabilità e sessualità

Sesta edizione Sensuability & Comics – Il concorso che abbattere i pregiudizi su disabilità e sessualità

Nessunotocchimario ha lanciato la sesta edizione del concorso Sensuability & Comics. Un’iniziativa volta a sfidare i pregiudizi attraverso il linguaggio universale dei fumetti. Un modo per abbattere gli stereotipi riguardanti la sessualità e la disabilità, invitando gli artisti a reinterpretare queste tematiche attraverso favole e fiabe.

Il concorso (https://sensuability.it/2023/11/02/sessualita-disabilita-e-favole , in collaborazione con il Comicon, ha già raccolto oltre 630 tavole nelle edizioni precedenti, coinvolgendo più di 170 artisti affermati e circa 300 esordienti. Quest’anno, giovani fumettisti ed illustratori sono chiamati a partecipare, creando tavole originali e inedite che esprimano una scena romantica, erotica o sensuale tratta da una favola significativa per loro. L’iscrizione è gratuita, e le opere possono essere inviate entro il 20 gennaio 2024 a concorso@sensuability.it.

Stavolta vuole rappresentare con tavole innovative la propria idea del legame che unisce sessualità, disabilità, fiabe e favole.

L’iniziativa si rivolge a giovani fumettiste/fumettisti e illustratrici/illustratori esordienti e non, che abbiano raggiunto i 16 anni di età e che abitino o lavorino su tutto il territorio nazionale. Ogni partecipante dovrà realizzare una tavola o un fumetto originale e inedito, Presidente di giuria è l’illustratore Fabio Magnasciutti, autore della locandina della sesta edizione. Completano il team di esperti: Luca Laca Montagliani ed Elena Mirulla.

Sensuability® & Comics si propone di favorire la libertà di espressione delle persone oggetto di pregiudizi, proponendo nuovi linguaggi e un nuovo modo di fare cultura che agisca attraverso tutte le forme d’arte: dalla cinematografia alla fotografia, alla pittura, alla musica e al fumetto per rappresentare e vedere in altro modo la disabilità. La sessualità è una parte integrante della personalità di ciascuno. È un’esigenza vitale e un aspetto fondante dell’essere umano che non può essere separato dalle altre sfere della vita.

Il sesso, però, è spesso associato all’aspetto esteriore, all’essere attraenti fisicamente, concetti che alimentano una stereotipia per cui solo se sei “bello e perfetto” puoi farlo. Le persone disabili spesso sono considerate come bambini o addirittura asessuate. Attraverso il fumetto e l’illustrazione, il Concorso si propone di sensibilizzare su un tema complesso, qual è la sessualità, contribuendo a creare un immaginario erotico che descriva corpi non perfetti ma estremamente sensuali e un linguaggio che non descriva più come vittima o supereroe la persona con disabilità.

Le favole e le fiabe offrono modelli di comportamento chiaramente comprensibili a tutti. Parlano attraverso un linguaggio semplice e costruito secondo regole precise a chiunque, dai più piccoli ai più anziani. Impossibile sottrarsi al loro fascino, alle emozioni e alle sensazioni che riescono a trasmettere. Le fiabe e le favole si fanno immagini in maniera del tutto naturale, si trasformano in segni e disegni nel momento stesso in cui le parole assumono vita.

Le favole danno forma al mondo, definiscono e raccontano riti di iniziazione, danno voce ai popoli e aiutano i più piccoli a superare paure e barriere. – commenta Armanda Salvucci, ideatrice di Sensuability® – Invitiamo gli artisti, ancora una volta, a superare pregiudizi e luoghi comuni e a trasformare in immagini la loro idea di sessualità e disabilità, attraverso una favola della buonanotte“.

 

 

Photo: Sensuability.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un manifesto per l’innovazione in Europa. Appuntamento alla Camera dei Deputati

Fonte: Sociale.it