Corte di Cassazione: Il lavoratore con disabilità grave (L. 104/92) può usufruire di integrazione familiare e/o sociale

Corte di Cassazione: Il lavoratore con disabilità grave (L. 104/92) può usufruire di integrazione familiare e/o sociale

La Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 20243/20, del 25 settembre scorso, ha stabilito il principio rispetto al quale il lavoratore con disabilità grave (L. 104/92, articolo 33) può usufruire dei permessi mensili o giornalieri  in ragione della necessità di una più agevole integrazione familiare e sociale, senza che la fruizione del beneficio debba essere necessariamente diretta alle esigenze di cura, in altre parole, il lavoratore può usare i permessi per esigenze diverse che solamente di cura e quindi non può essere licenziato, i permessi hanno la funzione di ristabilire l’equilibrio fisico e psicologico necessario per godere di un pieno inserimento nella vita familiare e sociale.

 

 

Leggi l’articolo

 

 

Photo Credit: Aaron Olson (Pixabay)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Regione Lazio: Da martedì prossimo per i tamponi naso-faringeo ai Drive – in solo prenotazioni online

Fonte: http://www.regione.lazio.it