Corte Costituzionale: Assegno mensile per gli inabili “non soddisfa i bisogni primari della vita”

Corte Costituzionale: Assegno mensile per gli inabili “non soddisfa i bisogni primari della vita”

- in Disabilità, News
54
0

La Consulta ha, in camera di consiglio, esaminato una questione di legittimità costituzionale sollevata dalla Corte d’Appello di Torino, ha quindi stabilito che gli appena 285,66 euro al mese, per le persone totalmente inabili al lavoro per effetto di gravi disabilità, “non assicurano i mezzi necessari per vivere”, viene affermato che il cosiddetto ‘incremento al milione’ con riferimento alle lire, pari a 516,46 euro, che dovrà d’ora in poi essere erogato a tutti gli invalidi civili totali che abbiano compiuto i 18 anni, questa pronuncia non ha, però, effetto retroattivo, e sarà applicata a partire dal giorno successivo alla pubblicazione della sentenza sulla Gazzetta Ufficiale.

 

 

Leggi l’articolo

 

 

Photo: Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Rapporto della FAO sulla fame nel mondo: Entro il 2020, quasi 690 milioni di persone nel mondo soffriranno la fame

Fonte: https://www.agensir.it/