Disability Pride: A Torino si sfila per i diritti delle persone disabili e neurodivergenti

Disability Pride: A Torino si sfila per i diritti delle persone disabili e neurodivergenti

In programma il 20 aprile 2024il Disability Pride Torino torna nel capoluogo piemontese con un percorso più accessibile  e numerosi ospiti

Manca ormai pochissimo a quella che sarà una festa colorata ma anche ricca di significatiil Disability Pride Torino, ovvero la parata che sabato 20 aprile porterà nel capolugo piemontese in primo piano le istanze delle persone con disabilità e neurodivergenti.

Dopo il grande successo dell’edizione 2023, che ha fatto registrare oltre 1000 partecipanti, si rinnova l’appuntamento con la sfilata di colori, a organizzata da un coordinamento di nove realtà del territorio tra associazionifondazioni e startup, con l’obiettivo di rivendicare non solo diritti, ma anche orgoglio e visibilitàL’iniziativa ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, della Città di Torino, dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

Stessa formula ma nuovo percorso per il Disability Pride 2024, che quest’anno ricalcherà solo in parte quello del 2023, per rendersi ancora più accessibile, toccando non solo le vie del centro storico di Torino, ma anche le zone limitrofe e più precisamente il territorio della Circoscrizione 7.
Il ritrovo è fissato alle ore 14 presso il Giardino “Schiapparelli” di Corso 11 Febbraio angolo Lungo Dora Savona, nel quartiere Aurora.
Dopo la partenza (prevista per le ore 15), il corteo percorrerà tutto Corso 11 Febbraio e svolterà a sinistra in Corso Regina Margherita, per poi imboccare Corso San Maurizio dal Rondò Rivella. Una volta giunti in Lungo Po Cadorna, si proseguirà verso la destinazione finale di Piazza Vittorio Veneto (all’altezza del civico 5 con arrivo previsto per le ore 16.30), dove sarà allestito il palco da cui si susseguiranno alcune performance artistiche e gli interventi delle autorità, del Coordinamento del Disability Pride Torino, del Coordinamento Torino Pride, del Centro Antidiscriminazione LGBTQIA+ PorTo Sicuro e del Nodo Metropolitano Contro le Discriminazioni, dei testimonial e degli sponsor.

Con l’occasione verrà anche presentata la versione aggiornata del Manifesto del Disability Pride Torino, di cui verranno letti alcuni passaggi nel corso del corteo: si tratta del documento contenente istanze e rivendicazioni delle persone disabili e neurodivergenti su tematiche come cura e assistenzabarriere architettonichebarriere digitalibarriere culturalimobilitàuniversal design e cittadinanza attiva, lavoro e istruzionesicurezza e discriminazioni.

Fonte: Disabili.com

Photo: Disabili.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un manifesto per l’innovazione in Europa. Appuntamento alla Camera dei Deputati

Fonte: Sociale.it