Salvatore Cimmino, atleta con disabilità, compie un’altra nuova impresa, dal Tevere a Ostia a nuoto

Salvatore Cimmino, atleta con disabilità, compie un’altra nuova impresa, dal Tevere a Ostia a nuoto

- in Disabilità, News, Sport, Volontariato
87
0

Domenica 9 ottobre scorso, durante le iniziative del Tevere Day, Salvatore Cimmino, 58 anni, ha subito l’amputazione della gamba destra (sostituita da una protesi), ha compiuto una nuova impresa, a nuoto dal ponte Duca d’Aosta, sul fiume Tevere, fino al mare di Ostia, cinquantacinque chilometri, per la tappa “Roma-Ostia a nuoto”, 19° del suo viaggio in giro per il mondo, con questo messaggio vuole abbattere qualunque barriera e qualunque difficoltà, con una disabilità motoria, intellettiva, cognitiva, sensoriale o psichica si ha il diritto a una vita piena e dignitosa, con l’equiparazione degli infortuni nella vita con gli infortuni sul lavoro, le persone con disabilità devono poter godere della loro piena cittadinanza, ha  detto Cimmino. L’evento, supportato da Marevivo, in collaborazione con Mondo Sommerso, vede il coinvolgimento diretto di Capitaneria di Porto di Roma, Operatori Aliquota Carabinieri Subacquei di Roma, Croce Rossa Italiana di Ostia, Reparto Tutela Fluviale della Polizia Locale Roma Capitale, Lega Navale di Ostia, Federazione Italiana Canoa e Kayak.

 

 

 

Leggi l’articolo

 

 

 

Photo: Torresette.news

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

3 dicembre 2022 – Congresso della Fish Onlus: Disabilità – come trasformare le attuali sfide in opportunità di crescita

Fonte: https://www.vita.it