Secondo il censimento del Comune ci sono oltre 2.200 senza dimora a Roma

Secondo il censimento del Comune ci sono oltre 2.200 senza dimora a Roma

Pubblicati i risultati del censimento svolto dai volontari del Comune il 20 aprileNumeri non esaustivi perché limitati a determinate zoneBarbara Funari: “Nessuna emergenza“.

Sono stati resi pubblici i risultati della Notte della Solidarietà del 20 aprileun censimento (indicativo, ma non esaustivo) dei senza dimora che vivono nell’area dell’anello ferroviario di RomaIn totale sono state rilevate 2.204 persone: quasi il 18% è di nazionalità italiana.

La seconda edizione della Notte della SolidarietàUna squadra di quasi 2mila volontarie e volontari, arruolati dal Comune di Roma, ha battuto 407 punti di rilevazione, di cui 338 aree urbane48 strutture notturne19 settori fluviali e due pertinenze ospedaliereUn censimento, in collaborazione con l’Istat, che ha preso in considerazione le persone senza dimora nell’area dell’anello ferroviario, oltre alle Stazioni Roma Ostiense, TiburtinaTrastevere e Tuscolana e ad alcune zone del X municipio. Il risultato è che a Roma, secondo il Censimento del Comune, vivono attualmente 2.204 persone senza dimora.

Di queste, 948 si trovano nelle aree urbane1.186 sono state raggiunte nelle strutture di accoglienza70 nelle aree come sponde del Tevere e Ospedali. Delle 338 aree prese in considerazione, in 204 sono stati trovati clochardDieci le aree con maggiore presenza, mentre in 134 settori non ne sono stati trovati.

Il censimento promosso dall’Assessorato alle politiche sociali insieme ad Istatconsegna anche l’identikit di chi a Roma vive prevalentemente in strada o nelle strutture di accoglienzaL’82,7% sono uomini tra i 40 e i 49 anniLe donne il 16,6% del totalepercentuale che si dimezza tra chi vive sul greto del fiume e si impenna (25%) tra coloro che trovano rifugio nelle strutture di accoglienza notturna. In generale, l’età media tra uomini e donne è di 45,8 per chi vive prevalentemente in strada (“street homeless“), sale a 53,2 per gli ospiti delle strutture notturneSignificativa la presenza della fascia tra i 25 e i 39 anniil 31,3% vive nelle aree fluviali.

Fonte: Romatoday.it

Photo: Romatoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un ospedale di comunità al Sandro Pertini: 80 pazienti in meno di due mesi

Fonte: Sociale.it