15 marzo 2023: Il Ministro Alessandra Locatelli ha visitato il “Teatro Patologico” – di Dario D’Ambrosi

15 marzo 2023: Il Ministro Alessandra Locatelli ha visitato il “Teatro Patologico” – di Dario D’Ambrosi

Mercoledì scorso, 15 marzo, Il Ministro Alessandra Locatelli si è recata in visita presso il Teatro Patologico a Via Cassia, 472, Roma.  Dice il Ministro: “Oggi ho incontrato Dario D’Ambrosi e la Compagnia Stabile del Teatro Patologico, che da oltre trent’anni svolge un importante lavoro di teatro-terapia per persone con disabilità psichica e fisica. Una straordinaria emozione per i ragazzi, per le famiglie e per gli educatori che grazie al teatro riescono a vivere una vera esperienza di inclusione, amicizia e di altissima professionalità. Sono rimasta soprattutto colpita dall’impegno e dalla passione dei bravissimi attori, alle prese con le prove del nuovo progetto che porterà ancora una volta questa meravigliosa Compagnia a viaggiare in tutto il mondo. Alcuni ragazzi hanno superato paure, insicurezze e la timidezza, hanno affrontato il palco imparando a rispettare tempi, spazi e a contenere le reazioni, davvero una realtà straordinaria che merita tutto il nostro supporto. In questi anni, infatti, La Compagnia Stabile del Teatro Patologico ha presentato i suoi spettacoli a Tokyo, Johannesburg, Rio de Janeiro, San Paolo, New York, Los Angeles, San Francisco, Londra, Stoccolma e in tanti altri paesi, un grande lavoro di squadra che offre opportunità e che consente di valorizzare i talenti di ogni persona. Grazie di cuore a tutta la grande famiglia del Teatro Patologico di Roma”.

Dario D’Ambrosi è ora alle prese con una nuova battaglia. Nel 2016 ha ideato il “teatro integrato dell’emozione”, primo corso universitario al mondo per persone disabili, portato avanti in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Un caso unico che, però, ora rischia di chiudere. “L’Università da quest’anno chiede un cofinanziatore, ma noi non lo abbiamo”, dice D’Ambrosi – “il risultato è che le lezioni non sono ancora iniziate, ma loro non capiscono che questo non è un corso come gli altri, ho studenti con gravi forme di schizofrenia ai quali queste lezioni salvano letteralmente la vita. Chiedo di ascoltare le voci di queste persone e delle loro famiglie” è l’appello lanciato da D’Ambrosi.

 

 

Photo: Teatropatologico.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

1° Incontro Le Parole Ritrovate – Italo – Giapponese ore 9 – 13

Fonte: Sociale.it