Stati Uniti: Polizia spara ad un tredicenne con autismo in crisi psicotica

Stati Uniti: Polizia spara ad un tredicenne con autismo in crisi psicotica

- in Disabilità Mentale, News
49
0

Venerdì scorso a Salt Lake City, la capitale della città americana dello Stato dello Utah, un episodio sconcertante per un giovane affetto da autismo, Linden Cameron, tredicenne, che mentre si stava per separare dalla madre, Golda Barton, che si accingeva ad andare al lavoro per la prima volta dopo oltre un anno, ha avuto una crisi, ha iniziato a urlare a squarciagola, allorché la madre ha chiamato i servizi d’emergenza sanitaria, il 911 (l’equivalente del 113 in Italia), dicendo loro che il ragazzo è disarmato e c’è bisogno di portarlo in ospedale, ma invece è arrivata la Polizia, due agenti sono entrati dalla porta principale della casa e in meno di cinque minuti hanno urlato “stenditi a terra” prima di sparare diversi colpi, ora il bambino è in gravi condizioni, ha ferite a una spalla, a entrambe le caviglie, all’intestino e alla vescica e si trova ricoverato in ospedale, il sindaco di Salt Lake City, Erin Mendenhall, ad un giornale locale, ha promesso un’indagine rapida sull’incidente.

 

 

 

Leggi l’articolo

 

 

Photo: Pixabay

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

27 e 28 settembre 2020: Torna l’iniziativa “Un Pasto al Giorno”, un aiuto ai “nuovi poveri”

Fonte: http://www.vita.it