Parigi 2024 svela la torcia per le prossime Olimpiadi e Paralimpiadi

Parigi 2024 svela la torcia per le prossime Olimpiadi e Paralimpiadi

Bebe Vio

Dopo il successo di fly2tokyo, si parte con fly2parisil team insieme alla campionessa di fioretto, è tornato a lavorare al progetto di affiancamento degli atleti paralimpici, una delle massime espressioni della Onlus fondata dall’atleta.

Inutile dire quanto, per chi pratica sport a livello agonistico, il più grande sogno da realizzare sia arrivare a partecipare ai Giochi Olimpici e paralimpiciUn desiderio che accomuna milioni di atleti, compresi i 17 ragazzi e ragazze del team di art4sport, l’Associazione ONLUS creata da Bebe Vio insieme ai genitori. Ed è così che il movimento fly2, partito ufficialmente nel 2019 con la missione di far conoscere il movimento paralimpico grazie alle storie di giovani eccellenze italiane, accompagnerà questi atleti nel percorso per le

.

Ad Abano Terme dal 19 al 21 gennaio, si è tenuto il primo ritiro del 2024 e con Bebe Vio c’erano gli atleti della squadra di art4sport e alcuni nomi importanti del panorama sportivo paralimpico italiano, come Edoardo GiordanElisa Spediacci ed Emanuele Lambertini.

Ai Giochi Paralimpici di Parigi 2024 questi individui saranno indicati come atleti paralimpici neutrali (Npa) e gareggeranno con uniformi approvate dall’Ipc (Paralympic Games) che non devono presentare colori nazionalibandierenomi di paesi o emblemisimboli o designazioni nazionali. Le medaglie vinte non verranno registrate sul Medagliere dei Giochi Paralimpici di Parigi 2024 e, qualora un atleta neutrale vincesse una medaglia d’oro, verrà suonato l’inno paralimpico“. “Poiché gli atleti parteciperanno a titolo individuale e neutrale, non marceranno alla cerimonia di apertura del 28 agosto né avranno un portabandiera alla cerimonia di chiusura dell’8 settembre“, prosegue l’Ipc che sta nominando un organismo esterno indipendente per valutare l’idoneità degli atleti e del personale di supporto e ha aggiunto: “Gli atleti e il personale di supporto che hanno sostenuto attivamente la guerra in Ucraina non potranno partecipare ai Giochi Paralimpici, né lo faranno coloro che hanno un contratto con l’esercito russo/bielorusso o con le agenzie di sicurezza nazionale“. Gli atleti neutrali gareggeranno sotto una bandiera nera, con scritte bianche che indicano Npa (Dipartimento per gli Affari Europei), il suo utilizzo è limitato alla grafica delle presentazioni televisive e sportive e durante le cerimonie di premiazione.

 Photo: Iodonna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

20 aprile 2024 – Milano: “Vedere il buio” – “Muovere lo spazio” – “Ascoltare il silenzio”

Fonte: Sociale.it