E’ stata realizzata in Svezia, a Gothenburg, nello Sahlgrenska University Hospital, grazie a un progetto a guida italiana, guidato da Christian Cipriani, dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, una mano robotica permanente, che ora potrà essere usata quotidianamente, la mano è stata installata ad un donna di 42 anni, alle quale era stata amputata nel 2002,  sta seguendo un programma di riabilitazione per riacquistare forza nei muscoli dell’avambraccio, utilizzando la realtà virtuale, sta imparando a controllare la mano robotica.

 

 

Leggi l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un autista dell’Atac e un atto di gentilezza verso un ragazzo con disabilità

Fonte: https://www.terzobinario.it