Assegno di Inclusione al Supporto per la formazione e il lavoro

Assegno di Inclusione al Supporto per la formazione e il lavoro

La domanda per l’Assegno di Inclusione può essere presentata:

direttamente dal sito internet inps.it, accedendo tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica) nell’apposita sezione dedicata al SFL (Supporto per la Formazione e il Lavoro).

  • tramite gli Istituti di Patronato;
  • presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF).
  • Contact center INPS 803 164 (da telefono fisso) – 06 164 164 (da telefono mobile).

Art. 1

Assegno di inclusione.
1. È istituito, a decorrere dal 1° gennaio 2024, l’Assegno di inclusione, quale misura nazionale di contrasto alla povertà, alla fragilità e all’esclusione sociale delle fasce deboli attraverso percorsi di inserimento sociale, nonché di formazionedi lavoro e di politica attiva del lavoro.
2L’Assegno di inclusione è una misura di sostegno economico e di inclusione sociale e professionale, condizionata alla prova dei mezzi e all’adesione a un percorso personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.
Fonte: Dottrinalavoro.it
Photo: Lavoroediritti.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un ospedale di comunità al Sandro Pertini: 80 pazienti in meno di due mesi

Fonte: Sociale.it