Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai – Bando 2023 Area di intervento “Ambiente”

Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai – Bando 2023 Area di intervento “Ambiente”

Con i fondi 2023 dell’8×1000, l’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai si propone di contribuire attivamente al conseguimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per uno sviluppo sostenibile, equo e inclusivo in tre dimensioni: ambientale, economica e sociale.

Obiettivi specifici: Valorizzare e proteggere la biodiversità marino-costiera, tenendo conto del cambiamento climatico e della necessità di mitigare la CO2. Promuovere un’economia circolare innovativa, sostenibile, inclusiva, rispettosa dell’ambiente e promotrice di biodiversità, legata alla fascia costiera, che valorizzi le tradizioni locali e contribuisca a ridurre l’impronta della CO2. Prevenire e ridurre l’inquinamento delle acque marine/costiere con particolare attenzione al problema delle plastiche. Stimolare il fascino del cittadino nei confronti del mare e la consapevolezza della sua importanza nel benessere umano e del pianeta (ocean literacy).

Destinatari delle attività realizzate sono le popolazioni locali suscettibili agli effetti di cambiamenti a livello economico, sociale, culturale, e sulla salute e qualità della vita; con particolare attenzione ai giovani e alle competenze artigianali, artistiche e culturali del territorio.

Il bando prevede un finanziamento minimo di € 50.000 e uno massimo di € 150.000 per ogni proposta progettuale. Il finanziamento del progetto potrà essere a totale copertura dello stesso (100% del costo del progetto), oppure a parziale copertura, con una quota di cofinanziamento da parte dell’Istituto non inferiore al 60% del costo totale del progetto.
I soggetti ammissibili potranno presentare un progetto sia singolarmente che in associazione/partenariato con altri soggetti. I soggetti proponenti o capofila dovranno essere organizzazioni senza scopo di lucro e/o imprese sociali aventi una delle seguenti forme giuridiche:
– società in accomandita per azioni;
– società cooperativa a responsabilità limitata;
– società per azioni;
– società a responsabilità limitata;
– società a responsabilità limitata semplificata;
– organizzazione non governativa;
– associazione non riconosciuta;
– associazione;
– comitato;
– fondazione.
Il bando ha come obiettivo quello di sostenere interventi di educazione, formazione e sensibilizzazione sul tema dei cambiamenti climatici, al fine di contribuire attivamente alla lotta al cambiamento climatico attraverso il supporto all’implementazione dell’Accordo di Parigi, con particolare riferimento al filone denominato Action for Climate Empowerment (ACE), il cui scopo è quello di mettere in grado tutti i membri della società ad impegnarsi nell’azione per il clima. I progetti presentati dovranno avere come destinatari tutti i membri della società civile ed in particolare i giovani. I risultati attesi dai progetti presentati dovranno dimostrare una chiara correlazione con almeno tre degli obiettivi specifici che il bando si propone di raggiungere, ovvero:
sviluppare e implementare programmi di educazione e formazione per il clima mirati a gruppi specifici come giovani e comunità locali, al fine di migliorare la loro comprensione delle questioni climatiche e la loro capacità di adottare azioni concrete per mitigare e adattarsi ai cambiamenti climatici;
– rafforzare la capacità delle comunità di sviluppare e attuare piani d’azione per il clima, attraverso la creazione di reti di scambio di conoscenze e la promozione di processi di partecipazione pubblica;
– favorire la partecipazione pubblica al processo decisionale relativo alle questioni climatiche, attraverso l’istituzione di meccanismi di consultazione e di coinvolgimento della società civile nei processi di pianificazione e attuazione delle politiche e dei programmi per l’azione per il clima;
– promuovere la conoscenza e/o lo sviluppo e/o l’utilizzo e/o la diffusione di tecnologie a basse emissioni di carbonio e di soluzioni innovative per l’adattamento ai cambiamenti climatici, attraverso la sensibilizzazione e l’educazione del pubblico, la creazione di reti di scambio di conoscenze tra i settori pubblico e privato e la promozione di partenariati pubblico-privato.

Il contributo finanziabile è fra i € 50.000 e € 150.000.

Il bando scade giovedì 9 novembre 2023.

 

 

Photo: Ugei.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un ospedale di comunità al Sandro Pertini: 80 pazienti in meno di due mesi

Fonte: Sociale.it