Andrea Bocelli al Rione Sanità ha inaugurato il Coro delle voci bianche di Napoli

Andrea Bocelli al Rione Sanità ha inaugurato il Coro delle voci bianche di Napoli

- in bambini e adolescenza, Musica, News
242
0

Andrea Bocelli al Rione Sanità per inaugurare il Coro delle voci bianche di Napoli. Il famoso tenore ha lanciato un messaggio ai 42 piccoli cantanti napoletani: “Essere buoni vuol dire essere forti”. Il cantante è arrivato in città con la moglie e la figlia Virginia – “che ama molto Napoli, soprattutto dopo aver visto Mare fuori” – e lunedì prossimo darà il via alla prima stagione canora del progetto nato per aiutare i ragazzini in difficoltà.

Il coro, che è composto da 42 voci bianche tra i 6 e i 16 anni, è un progetto di ‘Abf Voice of Italy – Napoli’, sostenuto dalla Fondazione Bocelli. Il coro avrà sede nel nel cuore di Napoli, al Rione Sanità. La cerimonia di inaugurazione del coro si terrà il prossimo 28 agosto nella chiesa di Santa Maria della Maddalena di via dei Cristallini.

Dice il tenore toscano: “Siccome siamo in una chiesa – ha detto ai bimbi il 64enne – rubo le parole a chi ha il diritto di parlare, Gesù. Ogni volta che faceva un miracolo congedava il miracolato dicendogli ‘sii buono’. Cosa vuol dire essere buoni? Vuol dire essere forti“. E continua: “Pensate ad un giocattolo per distruggerlo ci vuole poco, basta prendere un martello. Quanto ci vuole per ricostruirlo? Tanta forza, abilità, intelligenza. Vedete come essere buoni è molto più difficile che essere cattivi? Da questa chiesa vi invito a perseguire la bontà che è il modo migliore per dimostrare a noi stessi e al mondo di essere forti”.

Poi ha citato anche la musica partenopea e l’artista napoletano definisce come “tra i più grandi cantanti di sempre, Enrico Caruso“. E il monito per il futuro: “Voi avete una grande responsabilità, portare avanti questa immensa tradizione che questa città ha espresso”.

Il coro stabilisce la sua sede presso “Cristallini 73” a Rione Sanità, spazio “messo a disposizione dal partner di progetto locale Fondazione di Comunità San Gennaro, il presidente Pasquale Calemme manifesta la sua soddisfazione per questo progetto: “A nome della comunità locale delle organizzazioni e delle famiglie del territorio, esprime una profonda gratitudine e una gioia grande per  l’inizio di questo nuova esperienza. La scelta e l’impegno di Abf (Arbitro Bancario Finanziario) qui nel Rione Sanità rafforza il cammino di  una comunità che ha puntato ad uno sviluppo centrato sulla forza trasformativa della cultura,  sull’empowerment educativo e la tessitura di legami ispirati dalla fiducia e dall’apertura accogliente“.

 

 

Photo: Quotidiano.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Un ospedale di comunità al Sandro Pertini: 80 pazienti in meno di due mesi

Fonte: Sociale.it